Rock News Streaming

Loading...

lunedì 25 maggio 2015

Pachanga Latina in Italia: ecco ¡Grita La Noche!, nuovo album dei Pedro Navaja SoundMachine.


Fusione di stili, ritmi e sonorità latinoamericane (dalla cumbia al reggae, dallo ska al raggamuffin, dal tango alla tarantella, dal flamenco al punk rock) nel nuovo album di questa band dai marcati tratti multietnici.

genere: pachanga/cumbia/reggae/ska/punk


Il sound dei Pedro Navaja (nome che è un tributo alla celebre canzone, una salsa, di Ruben Blades) nasce da una vera fusione di ritmi e sonorità per arrivare ad uno stile in pieno “melting pot”. Ne è un esempio ¡Grita la Noche!, secondo cd della band dopo quello d'esordio, Barrio Pachanga, del 2012.

Pubblicato nel 2015, auto-prodotto come etichetta Pedro Navaja SoundMachine e mixato da Alessandro Nozza presso il One Drop Studio, ¡Grita la Noche!, disponibile su iTunes, Spotify, YouTube, Musik Key, Google Play e Amazon Music, è composto da 12 brani che raccontano a 360° la solare, ricercata e meticcia personalità di una band che trasforma le sue live performances in eventi trascinanti come un'onda latina in piena, dalla quale è impossibile riemergere se non ballando e saltando dalla prima all’ultima nota.
¡Grita la Noche! raffigura la vera essenza e le origini artistiche dei Pedro Navaja, vale a dire un mix di stili provenienti dalle culture ed esperienze musicali di ognuno dei componenti del gruppo. Un disco di musica pachanga, con ritmi e sonorità che spaziano dalla cumbia al reggae, dallo ska al raggamuffin, dal tango alla tarantella, dallo ska al punk che, di fatto, è il biglietto da visita di questa band multietnica in lingua spagnola.

Line-up:
dal Messico: Valeria Nieves (Voce),
dal Salento: Andrea Palermo (Chitarra e Voce),
dal Cile: Kiangpo Hau (Basso),
dallo Sri Lanka: Kasun Dias (Batteria)
dalla Liguria: Mario Martini (Tromba), Tony Carvelli (Trombone), Cecco Michelazzi (Sax).

Dal 2011 i Pedro Navaja hanno suonato in festival importanti come: “Music for Peace” aprendo il concerto a Zulù 99 Posse, Zibba e Almalibre, GOA BOA” di Genova, presentandosi come gruppo di apertura dei Mellow Mood e dei Sud Sound Sistem, Balla coi Cinghiali di Bardineto, aprendo il concerto a Roy Paci & Aretuska e confermandosi come una delle realtà musicali più originali e coinvolgenti del panorama musicale ligure. Hanno, inoltre, condiviso palchi con artisti del calibro di Fratelli di Soledad, El V andThe Garden House, l’argentino Chimango, i Microguagua di Barcellona, Dub Incorporation e i genovesi Tua Madre ed Ex-Otago. Gli artisti che li influenzano maggiormente si ritrovano nell'ambiente latino, dalla salsa al reggaeton, dal rap al reggaemuffin, con artisti come: Sergent Garcia, Manu Chao, Calle 13, Chico Trujillo, Roy Paci & Aretuska, Fabulosos Cadillacs, Orishas, Hector Lavoé.


Tracklist

1. Santera
2. La Palomita
3. Rumba de Luna
4. El Macaco
5. Bangra
6. La Calavera
7. Wake Up
8. Popolo
9. Camaron
10. Dinero
11. Genova Changò
12. Violeta


Next Gigs
30 maggio 2015 @ Festival di Music for Peace, Genova
06 giugno 2015 @ Centro Sociale Buridda, Genova
31 luglio 2015 @ Festival Monte S. Giacomo (GE)



Bio
La pachanka, fusione di stili, ritmi e sonorità latinoamericane che spaziano dalla cumbia al reggae, dallo ska al raggamuffin, dal tango alla tarantella, dal flamenco al punk rock è il biglietto da visita di questa band dai marcati tratti multietnici. I Pedro Navaja SoundMachine, dopo le prime esibizioni live nei diversi festival genovesi, in cui si confermano tra le realtà maggiormente originali e coinvolgenti del panorama musicale ligure, terminano nel 2012 il loro primo album in studio Barrio Pachanga, registrato con l'etichetta indipendente Greenfog e presentato con il loro primo video Remedios, cover del celebre brano di Gabriella Ferri. Il tour che segue l'uscita dell'album prosegue sui palchi nazionali e internazionali (Marsiglia, Barcellona) fino all'approdo al GOA BOA di Genova nel luglio 2014, al fianco di Mellow Mood e Sud Sound System. Nel gennaio 2015 esce il secondo album autoprodotto Grita la Noche! al quale hanno preso parte il trombonista Tony Carvelli, che ha registrato tutte le tracce dell'album nonché le linee di trombone per i Tua Madre, nel disco: L'invasione dei tordoputti; Olmo Martellacci, flautista – sassofonista ufficiale degli Ex-Otago, che ha registrato in sezione nella canzone Palomita e ha eseguito il solo nel Bangra.




Contatti


Press Media Office
Ufficio Stampa Blob Agency Bologna
Frank Lavorino 3396038451


sabato 16 maggio 2015

Mom Blaster, il video di "Ciò che è Giusto"


A due anni dalla pubblicazione del primo album We Can Do It!, il gruppo lancianese torna con un nuovo brano che anticipa il disco previsto per autunno 2015.

Genere: rock/elettronica
Etichetta: Ridens Records
Distribuzione digitale: Zimbalam




Ciò che è giusto è il titolo del brano che preannuncia il cambio di direzione dei Mom Blaster: il passaggio al cantato in italiano e ad un sound meno reggae e con più elettronica. Un’evoluzione interessante quella della band abruzzese, in cui è facile ascoltare tante contaminazioni, come già ci ha abituati nel primo disco “We Can Do It!”, ma con un’energia più rock e con dei testi più diretti e graffianti.

Registrato e mixato presso il Bess Studio di Montesilvano (PE) con Domenico Pulsinelli e Claudio Esposito, con mastering presso l’Alien Studio Recording di Lanciano (CH), Ciò che è giusto è una canzone che vuol far riflettere su quello che sta accadendo nel periodo storico attuale, dove fa da protagonista la prepotenza da parte del più forte, che sia esso un conoscente, un collega, un datore di lavoro, o visto in scala più grande, il sistema politico-religioso ed economico che impone in maniera subdola e prepotente leggi e dogmi a discapito dei più deboli. Ciò che deve essere giusto è il rispetto reciproco, capire e rispettare i diversi punti di vista del prossimo; secondo i Mom Blaster c’è un bisogno forte di tutto questo e lo vogliono raccontare con questa canzone e con il relativo videoclip sapientemente realizzato, già in anteprima su Rockit lo scorso 14 aprile e disponibile su YouTube:

Mom Blaster – Ciò che è giusto



I Mom Blaster sono:
Monica Ferrante - voce
Marco Cotellessa - chitarra, synth
Fausto Bomba - basso
Davide Di Virgilio – batteria


Next Gigs
16 maggio - Confusioni Off, Lanciano (CH)
19 giugno - Majella Sound Camp, San Valentino in A.C. (PE)
20 giugno - Onde Sonore Festival, Pescara
28 giugno - Festa di San Pietro, Lanciano (CH)
10 luglio - Bar Luciano, Termoli (CB)
11 agosto – Garden, Castellaneta Marina (TA)



martedì 12 maggio 2015

Smoke The Bees: è uscito Garrincha, l'ep di debutto!


Un viaggio musicale che fonde diverse espressioni e influenze della scena alternative in una contaminata armonia di forte identità rock.

Genere: alternative rock
Distribuzione digitale: Record Union


Si intitola Garrincha EP il primo lavoro discografico degli Smoke the Bees, trio alternative rock torinese. La sua creazione è stata naturale e organica così come la relazione dei suoi musicisti; l’EP è infatti arrivato come una necessità di lasciare un “segno” musicalmente e artisticamente in una forma che non fosse quella eterea e sfuggente di un comune gruppo emergente. I sei brani sono quasi una sfida al classico formato da EP, essendo a tutti gli effetti più vicino a un album. La sfida continua e si sviluppa in modi e umori diversi nel corso del viaggio musicale che il disco propone: dai tempi dispari di Yonder al singolo radio-friendly Garrincha, il viaggio prosegue verso una Wrong tutta orientata al groove di basso e batteria. Chief Seattle, figura storica di un passato infelice della colonizzazione nord-americana, e The Mule, un’antica favola di Esopo, rappresentano un cambio di passo che sfocia poi nell’atmosfera scura e sinistra del finale Murder Song.
Garrincha EP è una netta dichiarazione di intenti che funge da premessa a nuove idee musicali che nel breve termine daranno vita al primo album originale della band piemontese. Gli strumenti suonati sono esclusivamente chitarra elettrica, basso e batteria, con l’obiettivo di rendere il disco il più vicino possibile alle performance live. Garrincha, come già anticipato, è anche il primo singolo e videoclip estratto dall'EP. Come afferma il gruppo: “è una canzone dedicata al celebre calciatore brasiliano, considerato il miglior ‘dribblatore’ di tutti i tempi nonostante le sue gambe storte (una era 6cm più corta dell’altra). Nella sua vita di eccessi di droga, alcol e donne, l’ha fatta finita perché aveva capito che la morte ti solleva dalla solitudine”.


Smoke the Bees – Garrincha


Per chi si è chiesto cosa voglia dire “Smoke the Bees”, quest’espressione si traduce con “affumicare le api”, un processo in cui l’apicoltore getta del fumo nell’alveare. Questo fumo confonde le api, mescolando gli odori e prevenendo la produzione del feromone che le informa del pericolo causato da una persona esterna che si introduce nell’alveare. Qui si gioca la dicotomia tipicamente modernista di conformismo di massa vs alienazione individuale. Le api, infatti, smarrendosi, lasciano che la vita si prenda gioco di loro, proprio come noi.


Tracklist
1. Yonder
2. Garrincha
3. Wrong
4. Chief Seattle
5. The Mule
6. Murder Song (bonus track)


Gli Smoke the Bees sono:
Lorenzo Rando (chitarra, voce),
Maze (basso),
Samir Hadade (batteria)


Concerti in programma
13-06-2015 @ Festa della Musica Quadrilatero Romano, Torino
21-06-2015 @ Fête de la musique, Nizza (Francia)
09-07-2015 @ Caffè del Progresso, Torino


Concerti passati
08-05-2015 Padiglione 14, Collegno (TO)
07-05-2015 Birrificio delle Officine Ferroviarie, Torino
11-04-2015 Officine Corsare (Release party “Garrincha EP”), Torino
12-03-2015 Camping Bar, Torino
13-11-2014 Officine Corsare, Torino
28-09-2014 The Basement, Torino
21-06-2014 Festa della Musica Quadrilatero Romano, Torino
12-06-2014 Officine Corsare, Torino
07-06-2014 LOV Night @ Vanchiglia, Torino
21-05-2014 Xanax Off @ Astoria, Torino
27-12-2013 CPG Torino
21-07-2013 Collina degli Elfi @ Govone, Torino
06-07-2013 Café Liber, Torino
30-06-2013 Spazio 211, Torino
15-06-2013 TEDx Crocetta Salon, Torino
14-06-2013 Centrodentro, Torino
29-05-2013 Cortile del Maglio, Torino
11-05-2013 Pronto Soccorso degli Artisti, Torino
20-03-2013 Xanax Off @ Astoria, Torino
25-01-2013 Controsenso Club, Prato
13-06-2012 Lavanderie Ramone, Torino
11-04-2012 Lavanderie Ramone, Torino
21-07-2011Radio Blackout Studios, Torino


Bio
La musica degli Smoke the Bees nasce da una naturale propensione a fondere diverse espressioni e influenze della scena alternative in una contaminata armonia di forte identità rock. La musica risulta a tratti intensa, d’atmosfera e riflessiva; altre volte è più irriverente, melodica e incisiva. Generando una naturale empatia fin dal primo ascolto, i dettagli quadrano in un contesto più ampio che lascia una sensazione di innovazione e originalità rispetto alla scena musicale locale, e italiana in generale. Alcune delle fonti d’ispirazione sono Radiohead, Sparklehorse, e la scena musicale islandese. La band è attiva dal 2011 e, dopo un paio di LP adesso fuori mercato contenenti precedenti lavori di Lorenzo, si afferma con la formazione attuale nel 2014. A marzo 2015 esce Garrincha EP, il loro esordio discografico. Oggi gli Smoke the Bees sono in tour nella scena torinese e dintorni per promuovere l’EP e nuovi brani inediti, con l’obiettivo a breve termine di firmare un contratto discografico e di booking che dia loro la possibilità di esibirsi con continuità in altre regioni italiane e all’estero.


Rassegna stampa
Chi ascolta questo gruppo viene catapultato nelle diverse atmosfere del disco, che spaziano dall’orecchiabilità del primo singolo Garrincha, fino alle atmosfere cupe e psichedeliche di Murder Song, passando per altri vari stati intermedi composti dalla ritmicità di Chief Seattle e il groove di Wrong. Il tutto, inoltre, è ben condito da una buona tecnica musicale (che non guasta mai) e che fa pensare che ci sia ancora una speranza per la scena musicale italiana” Giulia Fiesoli, http://bit.ly/1OKcGSc

Gli Smoke the Bees hanno alle spalle un intenso programma live negli ambienti musicali torinesi, ed il loro obiettivo dichiarato è quello di firmare un contratto di booking internazionale e un contratto discografico, oltre che iniziare a esibirsi con continuità in altre regioni italiane e all’estero. Crediamo che non faranno molta fatica e quindi buon ascolto!” Maurizio Piccirillo http://www.iltitolo.it/musica/garrincha-il-singolo-dei-smoke-the-bees

Subito dopo l’ascolto di questo disco, vien voglia di ascoltare Tom Waits, di riguardare The Snatch, di mettere in macchina ad alto volume i Clash, di buttarti sopra il letto ad ascoltare gli Sparklehorse” Flavia Frangipani - Io ti Emo

Spesso penso che mi piacerebbe saper suonare uno strumento bene per poter provare le stesse sensazioni che provano i musicisti quando creano le loro melodie” Irma Fassio - Torino Nightlife http://www.torinonightlife.com/it/posts/154/un-concerto-per-la-collina-degli-elfi

Notable fact: “In their talk they explain that like a mosaic, all the details add up to a picture greater than its parts, best appreciated as a recorded whole, since every song tells a story and every album is a novel” TEDx Talk https://youtu.be/dKlS594_GnE



Foto


Contatti


Press Media Office
Frank Lavorino 339 6038451


lunedì 20 aprile 2015

E' uscito il nuovo singolo/videoclip dei Diamara!



Il singolo della rock band toscana anticipa il nuovo EP. Tra fantasmi e memorie perdute.

Genere: Hard Rock / Alt Rock / Metalcore

https://soundcloud.com/diamaraofficial

La rock band toscana presenta il suo nuovo singolo “Pioggia Su Di Me”, in anteprima del nuovo EP “Credi Ai Fantasmi?” che vedrà la luce a settembre 2015. Nell'anno precedente esordiscono con “Il Tuo Requiem”, album dalle tinte rock/screamo, dai toni decadenti e romantici. Con “Credi Ai Fantasmi?” decidono di incorporare nel loro genere sonorità elettroniche e sinfoniche. Il nuovo EP racconterà 5 storie di fantasmi divise tra ricordi e sogni.

La prima storia è narrata proprio nella nuova canzone “Pioggia Su Di Me” dove le componenti del ricordo si fanno più vive, Il brano tratta di due figure che si intrecciano tra il mondo dei vivi e quello dei defunti, metafora dei sentimenti che, con lo scorrere del tempo, svaniscono dentro le persone. Del singolo è disponibile su YouTube il relativo lyric video, a cura di Storyony Media and Design.

Diamara - Pioggia su di me (lyric video)

Le influenze dei Diamara sono molteplici, tra le quali spiccano Motionless In White, Bring Me The Horizon e Cradle Of Filth. I nuovi lavori sono interamente prodotti dalla band stessa e da Andrea Alunno Minciotti, produttore e proprietario degli iBreed Studios. Il disco è stato interamente scritto nelle notti dell’estate 2014 in un agriturismo nella campagna vicino Grosseto, per poi essere registrato, mixato e masterizzato agli iBreed Studios. I brani sono un giusto equilibrio tra musica ambient/elettronica e il metalcore più moderno.

A proposito del nuovo EP in arrivo, il gruppo lo descrive così: ““Credi Ai Fantasmi?” sarà il seguito spirituale del disco precedente. Se ne “Il Tuo Requiem” il tema che attraversa i brani è infatti una figura che muore, nel prossimo questa resuscita e torna di nuovo a tormentare con sogni e ricordi. I fantasmi per noi sono metafora di sentimenti che stanno svanendo sia dentro di noi, sia nelle persone che ci circondano. Non è sempre così, alcuni di essi si trasmutano, si ingigantiscono e diventano determinanti per il presente stesso. Abbiamo anche sviluppato l’aspetto più cinematografico delle nostre canzoni: fondamentali sono stati infatti i film di Dario Argento e le colonne sonore dei Goblin, ma anche altri registi come Win Wenders, Dino Risi e Adrian Lyne.”

Determinante per il pensiero che sta dietro a questo lavoro è la figura di Gustavo Adolfo Rol, medium italiano molto discusso negli ultimi anni.


Bio
La band in attivo dal 2009, decide di cambiare nome nel 2012 trasformando il genere hard-core metal che rappresentava un loro lato duro e istintivo legato alla loro giovane età, in singolare alternative-rock determinato, energico, ma anche più riflessivo. Diamara è il nome di una figura femminile, indiscussa protagonista della maggior parte dei loro brani; una donna fredda, gelida e spietata, ma anche romantica e misteriosa che personifica il lato più emotivo e profondo della band. La band ha appena rilasciato il suo primo album ufficiale "Il Tuo Requiem". Successivamente è stato rilasciato il videoclip ufficiale del singolo "Sparami". Nel dicembre 2014 i Diamara rilasciano “Drown” cover dei Bring Me The Horizon. Il nuovo ep “Credi Ai Fantasmi ? “sarà in uscita a settembre 2015 , come singolo in anticipo del nuovo lavoro

lunedì 30 marzo 2015

Luca Lastilla, il nuovo singolo "L'Equazione di Dirac"



Nuovo anno, nuovo singolo. Luca Lastilla scopre le carte e pubblica un inedito unico nel suo genere.

Genere: pop rock
Distribuzione digitale: Zimbalam

Streaming: https://soundcloud.com/lucalastilla/lequazione-di-dirac

Il titolo, L'Equazione di Dirac, è un omaggio a una delle formule matematiche più intriganti e discusse di tutti i tempi. Come dichiarato dallo stesso cantautore fiorentino: “Questa equazione, dal nome del fisico inglese Paul Adrien Maurice Dirac, è arcinota in ambito scientifico e ha dato vita a una lunga scia di interpretazioni e teorie. La più affascinante, diffusa tra l'altro nel web, parla di due corpi che si incontrano e rimangono uniti per sempre. Devo dire che l'idea mi ha subito colpito e ho pensato a ciò che accade quando ci innamoriamo: forse un giorno la storia finirà, o forse continuerà fino all'ultimo respiro... in ogni caso non saremo più le stesse persone di prima, in qualche modo il partner ci avrà cambiati e continuerà a influenzarci per il resto dei nostri giorni. Un meccanismo bellissimo, vero, poetico, che riconosco anche tra me e chi mi segue per davvero.”

Nasce così L'Equazione di Dirac, canzone che ha per protagonista l'amore. “Amami adesso che lo merito meno... sarà per quando ne avrò più bisogno, amami adesso prima che sia il tramonto...”, frasi dedicate al sentimento più potente di questo mondo, in grado di trascinare l'ascoltatore in un vortice di emozioni. L'arrangiamento è stato affidato ancora una volta a Franco Poggiali, artista straordinario ormai compagno di viaggio sempre presente nella storia di Luca mentre i musicisti che hanno registrato sono: Gabriele Doni (chitarre), Daniele Cornice (batteria), Massimiliano Teora (basso), Francis J.Benassai (tastiere). L'uscita dell'inedito sarà accompagnata da un tour live in tutta Italia.

L'Equazione di Dirac è per me la dimostrazione scientifica di quanto sia importante il contatto umano” continua il cantautore fiorentino, che aggiunge: “Nel prossimo tour vogliamo abbattere le barriere che ci dividono dal grande pubblico e raggiungere il maggior numero di persone. Ecco perché non suoneremo più soltanto le mie canzoni, ma alcuni tra i maggiori successi della storia musicale italiana (e non solo!). E tante altre sorprese sono in arrivo! Un modo senza dubbio originale per diffondere la propria musica a 360 gradi.

Past Gigs
04/04/2014 Teatro Florida Firenze
25/01/2014 Teatro Comunale Niccolini S.Casciano (FI)
14/12/2014 Teatro Sancat Firenze
25/07/2013 Vinegar America Bar Empoli
12/07/2014 Piazza Vittorio Emanuele II Cerreto Guidi
10/05/2013 Teatro Rifredi Firenze
13/12/2012 Klab Marignolle Firenze
13/09/2012 Keller Platz Prato
09/10/2012 Gotinaza Mosca (Russia)
29/08/2012 Spazio K Firenze
24/11/2011 Otel Varietè Firenze
30/07/2001 Festa della birra, Vaccolino (FE)
28/07/2011 Piazza Umberto I Panicale (PG)
09/07/2011 Bar del lago Comacchio
03/03/2011 Teatro Anfitrione Roma
18/3/2011 Teatro Cargo Genova

Bio
Ascoltiamo i brani di Luca Lastilla in molte emittenti radio locali italiane e web (su RadioUno Rai nel corso della trasmissione "Demo", Radio Subasio), abbiamo apprezzato la sua presenza a Telethon, Sanremoff, Miss Estate Italia, JPII Jammin' Festival... le sue apparizioni in trasmissioni televisive, tra le quali Millevoci, Hotel California ed altre. Dal suo costante impegno per una buona musica e dal successivo incontro con l’Associazione Nicco Testini, nasce il singolo, I Miss You, il cui ricavato delle vendite è devoluto a sostegno della realizzazione di corsi di formazione per la rianimazione cardiaca e la defibrillazione precoce. Il brano è stato presentato in anteprima live al Concerto del 24 novembre @ Otel Varietè a Firenze. Il 15 dicembre 2011 pubblica un nuovo singolo, “A Colori”, distribuito in download digitale dai più importanti stores e protagonista di più di mille copie vendute dopo un solo giorno. Il 15 maggio 2012 pubblica un nuovo album “Cercando”: intenso, ricco di atmosfere romantiche, eleganti e audaci allo stesso tempo. L'approccio e lo stile sono quelli di un cavaliere moderno, intento alla riconquista valorosa dell'amore in cui corteggiamento e ritrovata armonia si avvicendano, esaltati da melodie lusinghiere e orchestrazioni cinematografiche. Nel suo ultimo lavoro in studio, i brani raggiungono i massimi livelli sia nella produzione che nell'immagine, che appare rinnovata. Un album in cui l'autore si reinventa e investe tutto se stesso per riuscire a proporre, con nuovi mezzi e più convinzione, il messaggio di sempre: la sua musica, un pop d'autore, ricco di arrangiamenti rock, votati all'incisività. Così come i suoi testi che, anche se velati di una certa malinconia, contengono una grande forza espressiva. Luca Lastilla torna con un nuovo singolo e un nuovo video dal titolo “La prima volta”, contenuto all’interno dell’omonimo EP con altri due inediti, “Nei tuoi sì” e “Premura”, esce il 23 settembre 2013. Il 30 marzo 2015 è la volta del nuovo singolo “L'Equazione di Dirac”, un omaggio a una delle formule matematiche più intriganti e discusse di tutti i tempi e, immancabilmente, all'amore.



Contatti

Press Media Office

Frank Lavorino 339 6038451 

lunedì 16 marzo 2015

Il nuovo album dei Winona, Fulmine!



Influenze alternative/emo rock anni 90 nell'atteso album d'esordio della band carpigiana, uscito per Seahorse Recordings.

Genere: alternative/garage/emo rock
Etichetta: Seahorse Recordings
Distribuzione digitale: Orchard
Distribuzione fisica: Audioglobe


Il concept di Fulmine nasce da un’idea semplice: un rilascio di energia istantaneo e improvviso, che colpisce una volta sola, per un tempo infinitesimale e per cause del tutto fortuite, eppure lasciando le cose irrimediabilmente trasformate per sempre. Questo è Fulmine, un cambiamento rapido e irreversibile, un caso che mai colpirà di nuovo nello stesso punto, l’unica possibilità di dire tutto quello e dirlo con forza. Un’immagine ed una necessità che metaforizzano sia un’esigenza esistenziale, sia il mondo della musica indipendente italiana, consumistico ed influenzato dalle logiche di conformazione che si prefiggeva di evitare, dove a pochi fortunati viene concesso lo spazio di un istante per esprimersi prima di lasciare il posto alla successiva ondata di musicisti, più affamati e determinati dei precedenti. I Winona traducono questo concetto in musica lanciandosi alla ricerca di un sound compatto, solido, roccioso, dove il canto corale prevale su quello solistico e le ritmiche aggressive sui solipsismi strumentali. Le influenze alt-rock e emo-rock anni 90 si fanno più avvolgenti, calde eppure potenti, ottenendo un suono che ricorda quello di band come Ministri e Fast Animals and Slow Kids, alla ricerca di una certa immediatezza d'ascolto, senza però scadere in estenuanti ripetizioni di riff e ritornelli.

Il lancio del disco è avvenuto il 14 marzo 2015 al Mattatoio Culture Club di Carpi (MO), culla della band oltre che storico locale di riferimento per la musica indipendente in Italia dagli anni 80 ad oggi. Parallelamente alla vendita diretta ai live, il disco è distribuito in catene media come Feltrinelli da Audioglobe, mentre la distribuzione digitale è a cura di Orchard, su piattaforme come Amazon e iTunes, oltre che in streaming su Spotify. Il disco è stato anticipato dal singolo Lazzaro, che sarà accompagnato dal relativo videoclip a cura del regista Lillo Venezia.

A proposito di questo primo estratto, il gruppo dichiara: “Lazzaro parla di disgregazione e ricomposizione, di restituire vita a quello che sembra morto. E lo fa attraverso un crescendo costante che culmina in chitarre rocciose ed energiche, cori potenti e tappeti di batteria. Una dichiarazione di vita cantata con tutto il fiato in gola”.

Tracklist
1.Bambini ex-prodigio
2.Cannibali
3.Lazzaro
4.Asse del mondo
5.Fulmine
6.Ode agli stupidi
7.Vuoti di memoria
8.Domani diluvia
9.Peggio di quel che temevo
10.Una nuova canzone
11.La chiave


Bio
I Winona, band di Carpi (MO) fondata nel 2009 tra il garage, l’alt e l’emo-rock italiano, sono Michele Morselli alla chitarra e alla voce, Marco Simonazzi al basso, Francesco Prandi alla batteria e ai cori, oltre che Alessandro Moratto, chitarrista e corista live che inizia a collaborare con la formazione solo a partire dal febbraio 2014. Dopo due anni di composizione ed attività concertistica tra Emilia, Lombardia e Piemonte, i Winona registrano aprile e settembre 2011 l’ep autoprodotto Letargo. Partecipano a trasmissioni radio e televisive, si aggiudicano l’ArtiVive Contest ed aprono per band come Tre Allegri Ragazzi Morti, Nu Bohémien, Kairo, Uragano, Sakee Sed, Action Men e Fast Animals & Slow Kids. Partecipano anche a Collisioni Festival 2013, evento di letteratura e musica organizzato dall’editore Einaudi. Il 3 gennaio 2014, iniziano i lavori del loro primo full-lenght Fulmine, registrato tra lo Zeta Factory e il LemonHead Studio di Carpi da Federico Truzzi (compositore per North Face, Giro d’Italia etc) e masterizzato al PriStudio di Roberto Priori (Bologna). Al disco hanno preso parte anche Alice Sacchi, cantante modenese insegnante di Musicoterapia e Diplomata in Canto al Conservatorio di Modena, e il contrabbassista Stefano Sbreveglieri, studente al Conservatorio di Amsterdam, oltre a cantanti di band locali, amici da anni, che hanno prestato la loro voce al grande coro in chiusura. Nell’ottobre 2014, firmano per l’etichetta Seahorse
Recordings.

Past Gigs
14/3/15 @ Mattatoio Culture Club – Carpi (MO)
7/11/14 @ La Tenda w/ Le Mura di Mos, Chicken Queens
11/10/14 @ Arci Kalinka w/ Kairo, Uragano, Cabrera – Carpi (MO)
22/6/14 @ Giornata di Sensibilizzazione contro le mafie, Forli
8/6/14 @ Cookies Bar – Carpi (MO)
1/3/14 @ Out Of Control Festival – Ekidna – Carpi (MO) w/ Action men e molti altri
27/2/14 @ Victoria Loves Sound, Modena
18/1/14 @ Circolo Arci Cashbah – Pegognaga (MN) w/ Velut Lunae
17/1/14 @ Arci Kalinka – Carpi (MO) w/ Le Mura di Mos
25/12/2013 @ Circolo Arci Vibra – Modena w/Fakir Thongs
30/11/2013 @ La Tenda – Modena w/ Cabrera, Undercover Brothers
27/10/2013 @ Circolo Arci Mattatoio - Festa di “Libera” contro le mafie – Carpi (MO) w/ Le Mura di Mos, Biomassa, Vanamusae, Captain Coyote e molti altri
7/8/2013 – @ Festa del PD di Bosco Albergati (MO)
8/7/2013 – @ festa del PD di Carpi, opening act per Tre Allegri Ragazzi Morti
5-6/7/2013 – @ Collisioni Festival w/ T.a.r.m., Marta sui Tubi, Elio e Le Storie Tese e tanti altri


Foto
https://db.tt/7gJvt8cm
Cover https://db.tt/Kmhz6Wqx

Contatti
http://www.reverbnation.com/winona



Press Media Office
Frank Lavorino 339 6038451