Rock News Streaming

Loading...

giovedì 26 giugno 2014

Imperdibile data degli America al Boretto Festival (RE) il 5 Agosto!

Blob Agency & Slang Music

presentano


Gli America in concerto in Italia!


In occasione del 40° anniversario, tornano nel nostro paese per un'unica data gli America, la mitica band anglo-statunitense di"A Horse With No Name", "Sister Golden Hair", "Survival" e "You Can Do Magic". Il gruppo, reduce dall'ultima tourneé americana, è impegnato in una lunga serie di date negli States; dopo tre concerti in Francia e all'indomani della data in Israele, sarà la volta dell'Italia. L'inizio del concerto degli America è previsto per le ore 21 e 30 , con possibilità di posti a sedere sin dalle ore 19,00. Gli attuali membri originari degli America sono Gerry Beckley e Dewey Bunnell, dopo la scomparsa, nel 2011, di Dan Peek.

5 agosto 2014 Ore 21.30
Porto Turistico di Boretto, Lido Po (RE)
Prezzo biglietto : €uro 25,00 + diritti prevendita


Figli di padri americani e madri britanniche, i tre futuri "America",Gerry Beckley, Dewey Bunnell e Dan Peek, si conobbero a Londra a metà degli anni '60. Il primo album, America, pubblicato all'inizio in Europa senza la hit “A Horse With No Name” che fu inserita in seguito grazie all'intervento del produttore Ian Samwell, ottenne il disco di platino insieme alle altre grandi hits I Need You, Sandman e Riverside. Dopo l'abbandono di Dan Peek nel 1977, i rimanenti membri hanno continuato ad esibirsi dal vivo e registrare. Dopo l'album Here and Now del 2007 e il live @ Wildwood Springs del 2008,Gerry Beckley e Dewey Bunnell pubblicano nel 2011 Back Pages, un disco di dodici cover di canzoni che hanno influenzato il gruppo, da Dylan agli Zombies.


Acquista il tuo biglietto on line e nei numerosi punti vendita - Possibilità di posti a sedere a partire dalle ore 19:00

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO SU TICKETONE


Per maggiori informazioni: 3271130304 037542139 - 3338341501


Contatti per interviste/accrediti: Frank Lavorino 3396038451




venerdì 20 giugno 2014

Un britpop tutto italiano: ecco l'intervista di SenzaBarcode ai The Moon!!


La rock band friulana, composta da Spino e Charles a voce e chitarra, Den al basso e Piotre alla batteria, reduce dal'uscita del secondo album Waiting For Yourself per l'etichetta Seahorse Recordings, racconta in questa lunga intervista a SenzaBarcode, la nuova "creatura", un disco tra nostalgie anni '60 e strizzatine d'occhio al brit-rock anni '90. Un'altra British Invasion è alle porte? Probabilmente sì... 


L'intervista completa:

http://www.senzabarcode.it/2014/06/intervista-the-moon-britpop-marca-tutta-italiana/







lunedì 19 maggio 2014

Srdjan Brankovic ed i suoi Expedition Delta in semifinale all'EuroMusic Contest 2014




Gli Expedition Delta (progetto creato da Srdjan Brankovic nel 2008) sono tra i semifinalisti dell'EuroMusic Contest 2014, ovvero: la più grande Competition di musica online!

Ora che le votazioni popolari sono concluse è tempo di rendere noti i numeri che hanno contribuito a dare popolarità al Contest già di per sé imponente.
Ben 40, infatti, sono state le nazioni coinvolte nella sfida canora, combattuta a suon di video, note e voti popolari per un totale di 3248 artisti che hanno generato oltre 340.000 voti.

Le notizie diramate sulla piattaforma che ha gestito il concorso hanno avuto una risonanza ed un seguito degni di nota: oltre 2.000.000 sono infatti state le visualizzazioni degli aggiornamenti che hanno costantemente accompagnato gli artisti nella gara che si è protratta per un paio di mesi (dal 10 marzo al 10 maggio). La prima edizione del EuroMusic Contest era stata organizzata nel 2011 in 28 Paesi in collaborazione con SoundCloud, generando piu di 110 000 voti e richiamando 2200 artisti
L'edizione in corso, oltre ad essere estesa ad una più vasta area geografica (ricordiamo che sono ben 40 gli Stati coinvolti), si è arricchita di un sistema innovativo di voto elettronico che permette agli utilizzatori di partecipare alla selezione dei musicisti e dei gruppi finali.

Sincronizzato con Facebook, l'EuroMusic Contest è la competizione musicale per eccellenza, digitale e virale, a promuovere la nuova musica europea nel mondo.
Ma non ci si è limitati al solo voto popolare. Una giuria d'eccezione, infatti, è stata chiamata per decretare i nomi dei 10 finalisti che, scelti tra i 40 semifinalisti, voleranno a Parigi per esibirsi nella Finale in diretta streaming trasmessa da iConcerts TV e VOD Channels, in 88 Paesi (per un totale di oltre 260 milioni di utenti in tutto il mondo)
Lo streaming sarà ospitato dal sito EMC in collaborazione con i partners ufficiali: Euronews (che raggiunge oltre 400 milioni di utenti in 155 Paesi), Le Nouvel Observateur (37 milioni di visite mensili), Wired (80.000 copie al mese).
Altri partners dell'iniziativa sono:
iConcerts, Zimbalam, Jamendo, Le Plus,Euronews, Wired, Believe, Black Rock Studios.

E la menzione a nomi ed operatori di tale portata è assolutamente doverosa.
Così come è doveroso accennare alla selezione operata per apportare alla Giuria autorità del settore quali: Christian Menez ed Helene Masanelli(Sony Music), Alexia Laroche Joubert (Banijay), Brian Boyd (The Irish Times), China Moses (ex-MTV, Le Grand Journal, ARTE), Nico Prat (Le Mouv'), Emeric Berco (Skyrock), Eric (MetalOrgie), Quentin Lechemia (My Band Market), Benjamin Lemaire (Virgin Radio) e molti altri che potrete trovare nel linkhttp://euromusiccontest.com/i/jury
Saranno proprio loro, i giudici, a decidere chi -tra i 40 semifinalisti- potrà rientrare nella rosa dei 10 finalisti che dovranno poi tornare ad esibirsi live a Parigi, in diretta streaming mondiale.

Sin da ora, però, a ciascuno dei rappresentanti dei 40 Stati, va tributato il giusto riconoscimento e il merito di aver raggiunto la prima posizione a livello nazionale.
Expedition Delta -lo ricordiamo- pur essendo un progetto di respiro internazionale, gareggia in rappresentanza della Serbia in quanto le radici della band sono ben salde in quel di Smederevo.


Dovremo attendere il 2015 per poter ascoltare il prossimo album della band, ma già sin da ora Srdjan Brankovic ci annuncia interessani novità ed eccezionali ospiti..
E dovremo invece attendere solo il 25 maggio per poter conoscere i nomi dei 10 eletti..
Rullo di tamburi e dita incrociate sin da ora...Ma, soprattutto ancora complimenti a tutti gli artisti che hanno meritato questa, seppure parziale, vittoria. E soprattutto, ai nostri beniamini, che -vi preannunciamo- andremo ad intervistare molto presto per conoscere in anteprima le novità del prossimo, attesissimo album.
Stay tuned! ;)


venerdì 16 maggio 2014

Just Another Way, secondo videoclip degli Acid Muffin

Il gruppo punk-rock capitolino lancia il nuovo singolo e video dal fortunato ep di debutto Nameless



Just Another Way è il secondo singolo estratto da Nameless e, rispetto alle altre tracce del disco, presenta un’impostazione decisamente più incline al Punk Rock, mantenendo in ogni caso tutta la vena sperimentale che caratterizza l’intero EP.

La parte strumentale al centro della canzone risulta estremamente innovativa, con un’articolata sezione ritmica di batteria, a sostegno di un eccellente virtuosismo di basso, che permette alla chitarra di sviluppare un riff/solo di notevole impatto. Le strofe, ed in particolare i ritornelli, sono molto orecchiabili e si sposano alla perfezione con il resto della canzone e la sua parte lirica.

Il testo parla di una coppia coinvolta in una relazione complicata che cerca di affrontare una conversazione, ma in realtà è solo l’ennesimo pretesto per discutere, come fosse l’unico modo per mantenere vivo il rapporto. Questa storia continua a trascinarsi per molto tempo, la coppia non sa cosa vuole e quindi si lascia per poi rimettersi insieme, cercando nuovi stimoli ma continuando a ripetere ciclicamente le stesse azioni, continuando a rincorrere a vicenda le proprie ombre.

Il video di Just Another Way è stato realizzato in collaborazione con la Timeless Production e racconta in maniera metaforica la storia narrata nel testo della canzone.
Una coppia passeggia per strada, all’improvviso un losco individuo scippa la borsetta della ragazza e il compagno parte all’inseguimento del malvivente.
Dopo un rocambolesca corsa si ritrovano in un vicolo cieco e...


Da un’idea degli Acid Muffin
Sceneggiatura di Vincenzo Tafuri

Hanno partecipato:
Alessia Di Fusco – la ragazza
Vincenzo Paolicelli – il ragazzo
Matteo “Chain” Fortini – il ladro
Marco Pasqualucci, Matteo Bassi e Andrea Latini – Acid Muffin
Regia – Vincenzo Tafuri
Direttore della Fotografia – Federico Spirito
Riprese – Alessio Raponi
Segretaria di Edizione – Sara Galliano
Fotografi di Scena – Antonino Iamundo e Doriano Del Prete
Montaggio e Post-produzione – Alessio Raponi e Federico Spirito

Si ringraziano:
Carrozzeria Orazio per la location
Silvia Mecca per il catering









venerdì 9 maggio 2014

Stefano Morelli & Marco Mati - Split

Stefano Morelli & Marco Mati presentano SPLIT, un disco come si faceva una volta


Uscirà il 20 Maggio 2014 per l'etichetta romana Lapidarie Incisioni SPLIT, un disco che ha due volti. Di quelli che si facevano una volta. Un cd diviso in due, lato A e lato B, come si usava ai tempi del vinile. E come si usava fare, in questo disco Lapidarie Incisioni presenta due cantautori: Marco Mati, Milanese trapiantato a Roma che ha fatto sua la lezione Motown ed è pregno di Soul, Funk, R&B e Reggae e Stefano Morelli, Napoletano trapiantato nel mondo che da anni va in giro a raccontare le storie di un viaggiatore con gli occhi e l'anima aperti. Due esordienti che hanno nel cuore e nei suoni mondi musicali differenti, ma che condividono lo sguardo oltreoceano, l'uno la parte mancante dell'altro. Tanto lirica e malinconica la scrittura di Stefano Morelli, che porta nella sua valigia di giramondo l'amaro disincanto e l'amore per il mare della sua terra, Napoli e di tutti i mari del mondo, tanto graffiante il groove funkeggiante di Marco Mati, che abbraccia la lezione di autori come Ben Harper, Eddie Vedder e Jamie Lidell tra gli altri. Entrambi alla ricerca di un linguaggio personale, che racconti le reciproche influenze in una chiave personale e in continuo movimento. SPLIT è un disco figlio di tanti incontri. Quello tra Stefano e Marco che si specchiano l'uno nell'altro, riconoscendosi nelle tante diversità, e quello tra questi due cantatori e Lapidarie incisioni; che in questo disco ha coinvolto tanti amici, musicisti, artisti del video e della grafica, chiamandoli a rendere unico e speciale l'esordio di due voci nuove del panorama musicale italiano.

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

CREDITI
Lato A Marco Mati Scritto e Interpretato da Marco Mati. Arrangiato da Marco Mati. Registrato e missato presso i Monkey Studios di Roma da L.Leoni, tecnico di sala F.Lo Cascio, assistente F.Rea. Batterie: A.Accardi. Bassi: L.Piccinetti. C.Anderson su Precious. Chitarre: A.Nosenzo, M.Mati. Voce:M.Mati. Cori: I.Viola, B:Corazza, M.Mati, A.Cortini. Fiati: registrati presso Jambona Lab di A.Castiello: T.Cattaneo, B.Scardino, F.Ceccarini. Il Brano Precious è stato prodotto da C.Anderson e Lucio Leoni per Lapidarie Incisioni. Si ringrazia: Charley Anderson per il featuring nel brano Precious.

Lato B Stefano Morelli Scritto e Interpretato da Stefano morelli. Arrangiato da Stefano Morelli. Registrato e missato presso i Monkey Studios di Roma da L.Leoni, tecnico di sala F.Lo Cascio, assistente F.Rea. Batterie: C.De Fabritiis. Contrabassi: S.Napoli. Chitarre: D.Borsato.Voce: S.Morelli
Si ringrazia: Claudio "Gnut" Domestico e Dario Sansone per il featuring nel brano: Cielo senza nuvole. Prodotto da Lapidarie Incisioni.


Data di uscita: 20/05/2014 
Tracce: 12 (Lato A 6, Lato B 6)
Etichetta: Lapidarie Incisioni 
Ufficio stampa: LFD Press


BIOGRAFIA
Marco Mati al secolo Marco Ianniello ha 29 anni e viene da Milano, ma le sue origini affondano le radici nelle terre etrusche e mediterranee e Marco porta con se il sole. Innamorato della vita e della musica fin da piccolo arriva oggi al suo disco d'esordio nello SPLIT prodotto da Lapidarie Incisioni al fianco di Stefano Morelli. Nel baule che lo accompagna nel suo viaggio musicale trovano spazio il soul il blues il funky il rhythm&blues e il reggae; radici nere e voce potente si mescolano alle atmosfere seppia delle vecchie foto di tempi passati lasciati a riposare sulle rive di un fiume sdraiati sotto un salice piangente col cappello di paglia in testa. Marco è un mondo di specchi magici e di paradossi: il volto pulito di un ragazzo milanese e l'anima rude come la voce, nera come la pece, esattamente come i timbri e i graffi che lascia macerare nelle orecchie di chi lo ascolta quando aspettandosi di sentire cantare un qualsiasi ragazzino pop del mainstream improvvisamente si viene travolti dal black soul primordiale e viscerale, quello che spezza le catene e dichiara con rabbia la propria libertà. Stefano Morelli è di Napoli. E' di Barcellona. E' di Berlino. E' di Roma. Stefano morelli è zingaro, vagabondo, viandante, orecchie aperte e sguardo lanciato oltre il confine. Oggi ha 32 anni e da 12 viaggia e incontra, soprattutto ascolta. E' il mondo e le sue storie, e la sua voce morbida e calda ti fa venire voglia di appoggiartici sopra e ascoltarle quelle storie. Ha problemi con le luci dei bagni non trovandole mai, ha problemi con la sedentarietà non trovandola mai, gira di città in città non trovandosi mai. Cambia case, muta umore, impara lingue e linguaggi osservando l'alternarsi di soli e lune. L'unica presenza fissa nella sua vita è la parola. Girando con una valigia la trasporta migrando, scopre così le musiche che meglio la sanno vestire. Canzoni, semplici canzoni custodite, per molto tempo quasi segrete e confidate che oggi finalmente restituisce al mondo, che gliele ha donate.


lunedì 14 aprile 2014

Grandi novità per gli Alogia: la storica metal band serba conferma l'uscita del sesto disco "Elegia Balcanica" e lancia il videoclip di "Vreme Je"


Blob Agency 

presenta

Il nuovo disco degli AlogiA: "Elegia Balcanica" sarà pubblicato a Settembre 2014


La storica metal band serba, guidata dai fratelli Srdjan e Miroslaw Brankovi, dopo la firma del contratto con Miner Records, lancia il videoclip del brano “Vreme Je” e conferma la partecipazione al festival MetalDays 2014.


Genere: Metal

Data di pubblicazione: Settembre 2014

Etichetta : Miner Records

Videoclip Ufficiale “Vreme Je”: http://youtu.be/idw-tTHPhbo




Dal sito del MetalDays 2014: “Sky ripping guitars in the vein of great guitar maestros, flashing solo parts, strong keyboard atmosphere and vocals that rule the vast hights. This can only be AlogiA, serbian melodic metal champions.”...

Una presentazione apologetica per un gruppo che ha segnato la storia del metal in area balcanica raggiungendo il top delle vendite e facendo registrare sempre il tutto esaurito ai propri concerti nei territori dell’ex Yugoslavia.

Avevamo già avuto l’opportunità di parlarne anche dalle nostre parti in occasione dell’uscita del primo singolo “Elegia Balcanica”, che porta il nome di quello che sarà il sesto appuntamento su CD per una grande band che ha in serbo per noi una serie entusiasmante di novità!

Innanzitutto, la firma del contratto con Miner Records: una nuova, promettente realtà nell’ambito discografico balcanico, specializzata in metal, che si è dichiarata onorata dell’accordo raggiunto con gli AlogiA che rappresenteranno il gruppo di punta del roster.

L’accordo raggiunto sancisce l’uscita dell’album a Settembre 2014.
Elegia Balcanica –ricordiamolo- fa seguito a:

e alle numerosissime collaborazioni e b-sides projects che hanno arricchito il percorso musicale degli artisti Serbi. : Eden's Curse, Expedition Delta, Vivaldi Metal Project, Dreyelands, Despot, Lunar Pocket, Labyrinth, Shadow Gallery....

Gli Alogia sono lieti di confermare la loro partecipazione al MetalDays 2014 http://metaldays.net/Line_up/Band/246/Alogia che li vedrà in azione insieme ad un cast d’eccezione (Megadeth, Volbeat, Opeth….)

Non dimentichiamo poi il più recente video rilasciato dagli AlogiA: “Vreme Je


Questo è il secondo brano tratto da un album che si preannuncia, pur nel rispetto dei canoni classici del metal e del rock più duro, come un progetto aperto ad atmosfere Balcaniche, e richiami ad un’etnicità che ben definisce la Band, esaltandone le peculiarità e differenziandola dalla massa che popola un mercato discografico che la rete ha contribuito a rendere senza confini.

Dalle parole di presentazione di Srdjan Brankovic -chitarrista, autore e fondatore del progetto insieme al fratello Miroslaw (anch’egli alle chitarre) sin dal lontano 2000- traspare l’entusiasmo di chi, nonostante abbia segnato la storia del metal d’oltre Adriatico, sembra comunque percepire la consapevolezza di star per intraprendere un nuovo, entusiasmante percorso artistico e musicale.

Con Srdjan e Miroslaw Brankovic completano la line up:

-Nikola Mijic (il cui esordio avvenne agli albori della nascita degli AlogiA e in seguito alla vittoria del più importante concorso canoro nazionale): una voce potente e melodica di cui non hanno saputo fare a meno altre due grandi bands: i progsters Ungheresi Dreyelands (che vantano nel proprio curriculum live anche una partecipazione a supporto dei Queensryche), e i Britannici Eden’s Curse (che annoverano tra le proprie fila anche l’ex batterista di Paul Di’Anno)

- Vladimir Đedović e Vladimir Ranisavljević rispettivamente: al basso e alle tastiere

- Srdjan Golubica (conteso e condiviso con un altro grande gruppo Serbo: Pero Defformero)




Press Kit Online


Rassegna Stampa


















Partita I.v.a.: 12600401009
Cell.: 3396038451
Skype:sgrooveman





  





lunedì 7 aprile 2014

Virgo - L'appuntamento

La copertina del disco di debutto dei vicentini Virgo


L’appuntamento” è l’album d’esordio dei vicentini “Virgo”. Parte della band riceve già diversi riconoscimenti fino al 2010 con il nome di Papataci, attualmente si presentano come Virgo, il che sta a testimoniare la rinnovata verginità musicale della band, avendo presentato un importante cambio di line-up riguardante due componenti su quattro, ovvero l’ingresso del cantante Daniele Perrino e il chitarrista \ tastierista Michele Prontera. Sebbene auto-prodotto, è da apprezzare la qualità delle registrazioni e la produzione nella sua totalità, infatti i volumi sono ben bilanciati e i suoni molto pieni.

La musica dei Virgo si presenta sin dalle prime tracce come un rock dinamico e travolgente, le sonorità spaziano sul campo dell’alternative e già ascoltando la breve intro di “Non Ti Sogno Più”, si intuisce un’influenza stoner rock che accompagnerà buona parte dell’album. Un’altra influenza abbastanza marcata è senz’altro quella del rock blues riscontrabile soprattutto nella chitarra di Prontera, sia nel suono, non eccessivamente distorto, sia nei riff e nei lick presenti in tutti i pezzi. “L’appuntamento” è comunque un lavoro molto vario e mai scontato, complice il dinamismo espresso dalla sezione ritmica e le strutture dei brani con frenate improvvise seguite da brusche e potenti ripartenze.

Anche i testi hanno un’impronta molto particolare, costituiti spesso da parole di grande forza evocativa che giocano su un piano astratto e di percezioni sensoriali. A questo proposito riveste un ruolo importante la performance vocale del cantante Daniele Perrino, il quale mette in mostra uno stile che in Italia, ma soprattutto in italiano, per quanto mi riguarda non ha ancora eguali e non mi sento troppo generoso nel dire che gli unici paragoni proponibili sono con musicisti di fama internazionale come Jeff Buckley o Myles Kennedy.

Nel complesso, “L’appuntamento” è un disco veramente degno di rilievo al quale ogni componente del gruppo ha contribuito largamente con la propria esperienza, creatività e personalità.

By Corrado Basso 



https://soundcloud.com/virgo-the-band

https://www.facebook.com/pages/VIRGO/120318194751830?fref=ts

http://virgotheband.blogspot.it/

lunedì 24 marzo 2014

"Doctor Krapula Presente": il videoclip ufficiale della celebre band ska/punk colombiana Doctor Krapula

La celebre punk/ska band colombiana Doctor Krapula

Il videoclip ufficiale “Doctor Krapula Presente” estratto dall'album di successo “Viva El Planeta” dei celebri Doctor Krapula.

"Doctor Krapula Presente" è parte delle dieci tracce che compongono l'ultimo pluripremiato disco "Viva El Planeta", uscito nel 2012. La regia del videoclip viene affidata a Christian Schmid Rincòn, il quale riesce a sottolineare la grande forza ed energia live del gruppo colombiano guidato dal frontman Mario Munez, riprendendolo durante un concerto tenutosi al SO36 di Berlino in Germania nel tour 2012.

Doctor Krapula Presente” è una canzone che rivendica le radici punk del gruppo ed il cui testo rappresenta la missione dei Doctor Krapula, ovvero continuare ad essere esponenti attivi del movimento artistico cosciente dell’America Latina, ruolo che conducono insieme a colleghi ed amici come Manu Chao. Formatisi nel 1998 nella capitale colombiana Bogotà, i Doctor Krapula vantano ad oggi oltre 830.000 fan della pagina Facebook e oltre 5.400.000 visualizzazioni del canale YouTube nonchè numerosi premi e riconoscimenti, tra cui dieci Shock de la Musica”, tre nominations ai premi MTV e tre nominations ai Latin Grammy.

La band inizierà a breve il suo tour mondiale (il quinto) in Colombia. Ha inoltre pianificato un giro attraverso più di quindici paesi tra cui Stati Uniti (nei quali si è già esibita nel 2009 al prestigioso SXSW Festival), Germania, Svizzera, Austria, Messico, Argentina e anche Italia, dove sarà protagonista di 3 concerti previsti per il 4, 11 e 13 Luglio 2014.


Sito ufficiale della band: www.doctorkrapula.net

Fan Page







mercoledì 12 marzo 2014

Dall'ultimo album La Visita ecco "Sabato", nuovo singolo e videoclip di Angela Kinczly

Esce "Sabato", nuovo singolo e videoclip estratto dal nuovo album La Visita

Angela Kinczly, artista del roster Qui Base Luna presenta il videoclip SABATO, brano estratto dal suo album LA VISITA

Non tutti i sabati vengono per nuocere. Il mio sabato però è dolcemente spietato e mi fa sentire sola e inadeguata al confronto delle promesse che porta. Quel giorno ti aspetti che il futuro si materializzi davanti a te a vista d’occhio e invece ti ritrovi a cercare tra vecchie fotografie le emozioni del passato: com’era bello il mare, anche la paura di annegare” Angela Kinczly

In queste righe Angela Kinczly ci racconta il suo rapporto conflittuale con il giorno che per molti è il più amato e desiderato della settimana, il Sabato, che esorcizza con una canzone dolce e amara.
 Anche “Sabato”,come gli altri due singoli che lo hanno preceduto, fa parte de “La Visita”, l’ultimo album di Angela Kinczly pubblicato lo scorso 17 giugno da Qui Base Luna. Dopo l’uscita del primo singolo “L’uomo che non c’è”, che ha di fatto anticipato l’album, e “Volerò” secondo brano scelto per le radio, è la volta di “Sabato”, un brano vestito di leggerezza e di primavera a dispetto del suo contenuto. 


Sabato ora è anche un videoclip:

)

Tra le novità che riguardano l’artista segnaliamo la recente collaborazione con i Pink Holy Days; è di Angela infatti la voce del nuovo singolo Vertigo. Angela non è nuova alle collaborazioni con formazioni elettroniche come in passato quella con Auchan.

Riprese di Angela Kinczly e Mattia Cacciatori

Montaggio di Andrea Ponzoni



Produzione artistica Stefano Castagna

Label Qui Base Luna

Visita il sito: www.angelakinczly.com

Download e ascolti: www.quibaseluna.com/artisti/angela-kincz­ly-2/





venerdì 17 gennaio 2014

Massimo Coppola – Sinceri Oroscopi (Silent Groove)

Il songwriter pubblica il nuovo album "Sinceri oroscopi"

Il mondo non è cambiato rispetto a due anni fa (il precedente album The Answer è del 2011) ma lo sguardo di Massimo Coppola nel suo ultimo lavoro, Sinceri Oroscopi, sembra più rarefatto e disincantato, meno teso ed aggressivo. Massimo suona in tutti i brani nonostante la presenza di importanti ospiti nel disco come l'amico Vince Pastano (che suona attualmente con Luca Carboni ed ha suonato nell'ultimo singolo di Vasco Rossi) o Silvia Falivene, interprete splendida (sentire l'unica cover dell'album che condivide con Massimo, Pale Shelter dei Tears For Fears, vecchia passione del nostro) e backing vocals in altri due brani. 

La copertina del nuovo album del cantautore Massimo Coppola

Altra passione sono i fiati, testimonianza di un amore per il jazz ben presente in vari assoli condotti da Massimo Greco a tromba e flicorno, collaboratore di Zucchero e musicista presente su albums della ECM, label rappresentativa del miglior jazz internazionale e Andrea Ferrario al sax, componente della band di Mingardi e turnista anche per Michael Bublè. Una girandola di nomi importanti che amplifica soltanto la spontaneità, la bellezza e la forza di Sinceri Oroscopi, un album che svela sorprese ad ogni ascolto nonostante la semplicità con cui cattura.

Link all'ascolto:

(Ufficio Stampa)